Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie.

 


La Metamorfosi della Scuola: workshop generativo per la progettazione scolastica

Martedì, 19 Gennaio 2016

La scuola che cambia e la trasformazione degli spazi, questi i temi trattati nel nuovo progetto dell’Unione dei Comuni “Parte Montis” organizzati nei giorni di domenica 17 e martedì 19 gennaio 2016 presso il Centro Fiera del Tappeto a Mogoro, una serie di attività aperte alla cittadinanza dei Comuni di Mogoro, Masullas, Siris, Pompu e Gonnostramatza. Il programma ha previsto diverse attività di formazione, di ricognizione e un workshop generativo finalizzato allo sviluppo di un progetto condiviso per la ristrutturazione di una scuola materna nel comune di Gonnostramatza, alcuni interventi nella scuola secondaria di primo grado di Masullas e soprattutto una scuola di Mogoro, che ospita un Istituto Tecnico Commerciale destinato ad accogliere la scuola primaria di primo grado di tutti i comuni dell'Unione e la scuola secondaria di primo grado del comune di Mogoro.

Hanno diretto i lavori la docente Beate Weyland, pedagogista e professoressa di didattica dell’Università di Bolzano e l’architetto Paolo Bellenzier, esperto in edilizia scolastica della Provincia Autonoma di Bolzano. Trasformare la scuola e per questo innovarla, cambiarla, significa studiare l’ambiente scolastico, la sua forma e consistenza materiale per andare incontro alle nuove richieste che provengono dall’ambito pedagogico e didattico. Significa promuovere processi condivisi per dare sostanza al concetto di nuovo e per attribuire allo spazio scolastico un sistema di valori che vede la scuola come una risorsa formativa, culturale, civica ma anche economica per la società. È importante che la scuola si riconfiguri come centro civico, catalizzatore di energie positive per tutta la comunità paesana o cittadina.

Il Workshop ha chiamato a raccolta i diversi soggetti della comunità (insegnanti, genitori, bambini e cittadini) per disegnare insieme un progetto complessivo per il futuro delle scuole di Parte Montis, a partire dalla sua storia, con il suo contesto e ascoltando la voce delle persone che la animano e la mantengono viva.

Le attività si sono svolte presso il Centro Fiera del Tappeto a Mogoro.

 

Condividi