Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie.

 


Ecoprimavera 2017 – Torna nel Parte Montis il festival sulla sostenibilità ambientale

Giovedì, 27 Aprile 2017

Attesa e colorata, come ogni fioritura di primavera, torna anche quest’anno Ecoprimavera, il piccolo festival sulla sostenibilità ambientale. Questa bella manifestazione è nata a Mogoro nel 2012 diventando negli anni una buona abitudine da non perdere e da far crescere, un’occasione in cui i bambini e gli adulti imparano cose nuove sulla natura, sul territorio e sui tanti modi per tutelare l’ambiente, con gesti giocosi e nel contempo responsabili.

L’esperienza del Comune di Mogoro con Ecoprimavera è stata tanto positiva che nel 2016 l’amministrazione ha voluto coinvolgere anche gli altri comuni del Parte Montis, i quali hanno accolto la proposta con entusiasmo. Così grazie all’importantissimo contributo e sostegno dell’Unione dei Comuni Parte Montis, è nata un’ Ecoprimavera diffusa, durante la quale le amministrazioni comunali, le scuole, le associazioni e i cittadini di Masullas, Gonnostramatza, Siris, Pompu, e da quest’anno anche di Simala, hanno contribuito a diffondere le buone pratiche a tutela dell’ambiente.

Per quanto riguarda il programma di Mogoro Ecoprimavera, da aprile a giugno i bambini e ragazzi, veri protagonisti del festival, insieme agli insegnanti e alle famiglie, realizzeranno tanti progetti che toccheranno molti temi: dalla conoscenza del territorio alla cura di orti e giardini, dai laboratori di educazione alimentare a quelli del riciclo e riuso, dalla mobilità sostenibile alla raccolta differenziata.

La Scuola dell’infanzia statale realizzerà il progetto Coltiviamo insieme, con laboratori di coltivazione di piantine e visita guidata alla scoperta del territorio, mentre la Scuola dell’infanzia paritaria Melis-Ariu, con il progetto Rispettiamo l’ambiente con l’ochetta Guendalina, coinvolgerà i bambini in laboratori ed escursione dedicati alla tutela dell’ambiente (acqua, terra e aria).

I bambini della scuola Primaria si dedicheranno alla cura di orti e giardini con il laboratorio Un orto bambino; continueranno l’esperienza del riciclo e del riuso col progetto Eco-artisti per l’Ecoprimavera, mentre con Sarabanda… in allegria!, realizzeranno degli strumenti musicali con materiali di riciclo; infine con il progetto Puliamo l’ambiente, faranno un’escursione dedicata alla conoscenza del territorio e alla raccolta di rifiuti.
I ragazzi della Scuola secondaria saranno coinvolti in visite guidate e laboratori per la conoscenza del patrimonio naturalistico, storico e geomorfologico del nostro territorio, con i progetti Alla scoperta del patrimonio storico, artistico, archeologico e naturalistico del nostro territorio, e Pensare al futuro guardando al passato.

Immancabile anche la Festa degli alberi, prevista per il 2 maggio, quest’anno dedicata ai bambini delle classi 3^, 4^ e 5^ della scuola primaria che, insieme ai genitori e ai nonni, metteranno a dimora nel territorio di Mogoro alberi e piante aromatiche, messe a disposizione dall’Agenzia Forestas.

Anche quest’anno i bambini della scuola dell’infanzia e della scuola primaria saranno coinvolti nei laboratori di educazione alimentare, realizzati grazie alla collaborazione tra la Coop. Nuova Luna e il Molino Maccioni, che propongono il progetto Ciambelle a crepapelle, con due laboratori di ciambelle sarde fatte con i prodotti del nostro territorio, il primo già svoltosi il 06 aprile coi bimbi della scuola dell’infanzia, e il secondo in programma per il prossimo 26 aprile coi bambini della scuola primaria.

Inoltre il Comune di Mogoro ripropone, dal 20 aprile al 26 maggio, Giovedì a piedi, giornata dedicata al piedibus e alla mobilità sostenibil,e dedicata agli alunni della scuola primaria e ai loro genitori.

Da ricordare inoltre anche i convegni organizzati da UNITRE presso i locali della Fiera dell’artigianato, dedicati alla salvaguardia del territorio da incendi e smottamenti, e alla conoscenza e tutela della fauna della Sardegna.
Infine, da non dimenticare l’appuntamento con l’evento finale di Ecoprimavera, previsto per giovedì 1 giugno, e coordinato dall’associazione di promozione sociale Mariposas de Sardinia: una festa in piazza che riunisce i protagonisti del festival e durante la quale tutti i cittadini potranno vedere i frutti raccolti durante questo bel progetto di educazione ambientale, il tutto accompagnato da momenti di confronto, musica e tanta allegria.

In allegato trovate il manifesto completo degli eventi.