Questo sito utilizza cookies tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o la visualizzazione di media. Chiudendo questo banner, cliccando in un'area sottostante o accedendo ad un'altra pagina del sito, acconsenti all’uso dei cookie.

 


Firmato il Protocollo di Intesa del Progetto di sviluppo del Parte Montis

Venerdì, 17 Febbraio 2017

C.A.S.A. Parte Montis – Cultura, Artigianato, Storia, Agroalimentare

La strategia del Progetto Territoriale del Parte Montis mira a una rivitalizzazione del quadro demografico e del tessuto economico e imprenditoriale locale intervenendo: sulla valorizzazione degli attrattori culturali e ambientali, la loro messa in rete e il coinvolgimento del tessuto imprenditoriale e, nel contempo, sul miglioramento della qualità della vita e l’implementazione nel territorio di servizi essenziali per la popolazione.

Il filo conduttore scelto dal territorio per integrare e mettere a sistema gli attrattori culturali e naturalistici del territorio, le piccole imprese agroalimentari e artigianali e dei servizi turistici è il “turismo esperienziale”. L’idea è quella di mettere a disposizione dei potenziali turisti i laboratori e gli operatori dell’artigianato locale per un’esperienza di turismo che consenta di vivere il territorio, i suoi prodotti e le sue tradizioni.

L’altro punto cardine della strategia è il miglioramento della qualità della vita attraverso il potenziamento dei servizi alla persona, intervento che può contribuire ad innescare un’inversione di tendenza della dinamica demografica. Per migliorare la qualità della vita, sono previsti interventi di mobilità sostenibile, in particolare ciclo pedonale, per favorire gli spostamenti casa-scuola e casa-lavoro, si punta sulla formazione di capitale umano razionalizzando il sistema della scuola dell’obbligo e fornendo ai giovani una formazione di qualità finalizzata alla nascita di nuove realtà imprenditoriali, si tiene conto la delle fasce più deboli della popolazione, migliorandone la qualità della vita e la socialità, tramite la creazione di un sistema di servizi alla persona. La scelta dell’Unione Parte Montis, a partire da quella fatta per i servizi scolastici costituendo un polo scolastico integrato dislocato su tre comuni, è quella di non concentrare i servizi per la popolazione e per il turista sul comune più grande, ma di coinvolgere tutti i comuni appartenenti all’Unione, attraverso azioni di messa in rete di operatori pubblici e privati, di diffusione dei servizi sull’intero territorio che portino alla crescita e alla valorizzazione dell’Unione del Parte Montis nel suo complesso.

L’idea del progetto non è quindi quella di sei Comuni che si mettono insieme per fare qualcosa, ma di un unico Comune che si chiama Parte Montis, in cui risiedono circa 7.200 abitanti, che ha nelle sue bellezze naturali, nel suo paesaggio, nella sua archeologia, nelle sue produzioni agricole, enogastronomiche e artigianali, la forza e la possibilità per affermare un proprio sviluppo e una propria crescita civile, economica e sociale, che ha nelle intelligenze dei suoi ragazzi la concreta possibilità di valorizzare quel patrimonio.

Il progetto si articola in 4 azioni tematiche:

L’azione 1 – Cultura, natura e saperi del Parte Montis: finalizzata a valorizzare il paesaggio naturale, l’archeologia e la storia attraverso la realizzazione di una fruizione innovativa ed ecosostenibile, cui deve aggiungersi un’offerta turistica differenziata attraverso la promozione di iniziative di turismo esperienziale legate alla scoperta del saper fare della cultura delle tradizioni.

L’azione 2 – Miglioramento dei servizi essenziali ai cittadini: rivolta a potenziare ed estendere la disponibilità dei servizi, in particolare di servizi sociali, istruzione e formazione e il potenziamento del sistema di mobilità sostenibile.

L’azione 3 – Competitività delle imprese: finalizzata a riconoscere e valorizzare le produzioni tipiche del territorio intervenendo con bandi a regia regionale. Inoltre sono previsti interventi informativi per le imprese anche in collaborazione con la Camera di Commercio di Oristano.

L’azione 4 – Governance Territoriale che prevede la definizione e l’implementazione di un modello di governance capace di dare corretta attuazione alla strategia di sviluppo dell’area alla luce delle molteplici attività/azioni presenti sul territorio, accompagnando i territori nel processo di definizione del nuovo assetto territoriale e favorendo il rafforzamento della capacità amministrativa e della qualità istituzionale degli enti sovra locali. L’azione di governance prevede inoltre un intervento di messa in rete degli operatori pubblici e privati finalizzata a sviluppare la rete del Parte Montis con interventi di animazione, comunicazione finalizzata alla creazione di un prodotto turistico esperienziale che valorizzi e faccia apprezzare le tipicità del territorio.